Grazie Conte

 

La nostra attenzione chiaramente continua su Roma e sul Presidente del Consiglio dei Ministri, l'Avvocato del Popolo ( come da Lui stesso precisato ).
Anche per il Presidente sussiste l'attenuante del fattore temporale e della recente presa in mano di una pratica che ha, alle spalle, anni di abominevole trattamento amministrativo.
Ma come per Toninelli dobbiamo puntare l'attenzione su chi oggi ha certamente il potere di cambiare le cose.
Un potere istituzionale che nel caso specifico costituisce il vertice della scala politica.
Non pretendiamo favori territoriali ma un'attenzione particolare.
Attenzione dettata dalla conoscenza di un territorio e delle sue storiche difficoltà.
Attenzione che abbiamo attirato nuovamente con il nostro regalo nell'ultima occasione di visita istituzionale, come compreso.
L'iter del Gino Lisa passa per Roma e questo Governo deve rispondere al popolo di Capitanata.
Una risposta che ci auspichiamo sia positiva e formulata in tempi giusti.
La vertenza ha 8 anni di mala gestio, lo ribadiamo.
Al Presidente, al Professore e all'Avvocato del Popolo di Capitana spetta dunque questo istituzionale compito di sbloccare definitivamente questa pratica e seguirla con molta attenzione affinchè "Bari" non colga altre modalità per insabbiare passaggi che potrebbero segnare la fine del progetto dell'Ing. Bruno.
Per cui Professore, Avvocato, Presidente a LEI il Nostro "grazie" per questa fase di stallo, con l'auspicio, chiaramente che le Sue attenzioni, oggi ribadite, possano dar luogo a ben altro iter.

I commenti sono chiusi